Archivi Giugno 2007

Si dice “fari allo Xeno” o “fari allo Xenon”?

Piccolo dilemma: si dice “fari allo Xeno” o “fari allo Xenon“? Sicuramente avete sentito usare entrambi i termini. Qualcuno dirà che Xenon è il solito inglesismo. Non è così: si tratta del termine greco, che vuol dire “straniero”. “Xeno” è solo il nome italiano di questo gas. L’italianizzazione fa perdere la N finale (cosa che non accade invece col Neon o col Radon).

Insomma: se volete usare l’esatto termine italiano, parlate di “Xeno“, ma sappiate che usando il termine “Xenon” non state sbagliando.

Qualunque dizione preferiate, potete acquistare i migliori fari allo Xenon – o allo Xeno – su xenovision.it.


Cos’è il gas Xenon e come funzionano i fari allo Xenon (Pro Hid Systems)

I fari allo Xenon piacciono a tutti, d’accordo. Ma come funzionano? E soprattutto: cos’è questo benedetto Xenon?

Lo Xenon è un gas nobile, come il Neon, l’Elio, l’Argon, il Kripton e il Radon.

La scoperta dello Xenon risale al 1898, e da allora questo gas è stato utilizzato per diversi scopi, ma il suo impiego più comune è nei dispositivi ad emissione di luce.

I suoi utilizzi includono flash fotografici, lampade mediche, addirittura le proiezioni nel cinema IMAX, ma soprattutto questo gas viene impiegato nei fari Xenon, ovvero nei nostri amati kit HID (High Intensity Discharge). Il funzionamento è semplice: le lampade HID fanno passare una scarica elettrica ad alta intensità attraverso un gas (nel nostro caso lo Xenon), accendendolo e producendo una luce molto intensa. La differenza con i fari normali si vede, eccome.

Il bello dei fari allo Xenon è che non solo emettono una luce più forte e mantengono più vivi i colori degli oggetti illuminati, ma – una volta innescata la reazione – usano poca elettricità per tenere “acceso” il gas. Quello che serve è la scarica iniziale ad alta intensità (da qui il nome HID): per questo i kit Xenon comprendono una centralina di trasformazione, chiamata ballast.

Il ballast è il vero cuore dell’impianto Xenon: immaginate che questo super-trasformatore ha il compito di portare la normale corrente della vostra batteria (12V) a ben 25.000 Volt. Questa è infatti l’intensità richiesta al momento dell’accensione.

Ovviamente con un voltaggio così alto è indispensabile che il ballast sia di fattura e qualità eccellenti, per la nostra sicurezza e per quella dell’automobile. Bisognerebbe scegliere sempre kit Xenon affidabili, sicuri e longevi, come i kit Pro HID (Professional High Intensity Discharge), di Xenovision.

Diversamente dai kit low-end, inaffidabili e decisamente imprevedibili, i kit Pro HID sono adatti ad installatori professionisti ed utilizzatori esigenti.

Su xenovision.it trovate ulteriori dettagli sul funzionamento e la scelta dei fari allo Xenon.


Xenovision Blog: installazione fai da te di kit fari xenon senza più segreti

Nasce Xenovision Blog, il nuovo blog che vuole diventare il punto di riferimento online per l’installazione fai da te di kit fari xenon per autovetture. Xenovision Blog è il primo esperimento editoriale di Xenovision, un importante shop italiano online di vendita di kit fari xenon. Xenovision offre kit fari xenon di prima qualità per moltissimi modelli di automobili, e permette il pagamento con ricarica PostePay, bonifico bancario e PayPal.

Il nostro nuovo blog offrirà approfondimenti tecnici sul funzionamento dei fari allo xenon, dettagli sull’installazione dei kit fari xenon e schede dettagliate dei migliori prodotti xenovision per gli appassionati di tuning.

Tutti i post saranno aperti ai commenti, inoltre invitiamo chiunque abbia domande ulteriori sul funzionamento dei fari allo xenon, sull’installazione fai da te dei kit xenon, sulla compatibilità dei kit xenon con la propria automobile e su tutti gli argomenti correlati al mondo dei fari allo xenon e del car-tuning di contattarci direttamente con la form online.