Archivi Aprile 2008

Kit Xenon DiamondMOTO Ultra Slim 2008 – Il kit Xenon per MOTO più sottile ed efficiente (solo 1,5 cm di spessore)

Kit Xenon DiamondMOTO Ultra Slim 2008 - Il kit Xenon per MOTO più sottile ed efficiente (solo 1,5 cm di spessore)

Montare un kit Xenon su moto non equivale a montarne uno su auto. In alcuni casi può essere sufficiente installare un kit Xenon a metà (una sola centralina ed una sola lampada), ma per moto particolarmente sportive e per chi vuole prestazioni al top è necessario un prodotto specifico: DiamondMOTO Ultra Slim 2008. Questo kit è una vera rivoluzione nel campo dell’illuminazione allo Xenon, ed è studiato specificamente per le esigenze tecniche delle due ruote.

A differenza di un’automobile, infatti, una moto ha spesso un amperaggio ridotto (20A contro i 40A di un’auto) e poco spazio per l’installazione della centralina: pensiamo alle moto sportive o senza carena. In questo caso è indispensabile che:

– il kit Xenon che si monta abbia uno spunto d’accensione più ridotto;

– il kit Xenon abbia dimensioni più contenute, compatibili con le più recenti calotte super-aerodinamiche.

Il kit DiamondMOTO UltraSlim 2008 risponde a queste esigenze: non solo ha uno spunto d’accensione più basso, ma ha anche uno starter separato (per una massima efficienza luminosa) ed è spesso appena 1,5 cm. Un gioiellino ultracompatto che troverà posto anche nella moto più avara di spazio.

Inoltre, il kit DiamondMOTO UltraSlim 2008 di Xenovision è ora disponibile in versione BiXenon, ovvero con abbaglianti ed anabbaglianti allo Xenon. E grazie al movimento ad elettrocalamita si riduce l’usura nel passaggio da abbagliante ad anabbagliante, riducendo di conseguenza la necessità di manutenzione.

Potete acquistare subito il kit Xenon per moto DiamondMOTO UltraSlim 2008 sullo store online xenovision.it 


Linea Korea di Xenovision – I kit Xenon “no worries” che sfidano le schifezze “low cost” (e vincono)

Kit Xenon Korea massima qualità per Ferrari, Porsche, Lamborghini

Sul mercato dell’illuminazione per auto oggi si trova un po’ di tutto, e chi vuole acquistare un kit Xenon per la propria auto ha l’imbarazzo della scelta. Non solo: molti kit Xenon hanno dei costi davvero contenuti. Però dietro questi costi contenuti si nascondono spesso costi “occulti”, quelli che derivano dalla bassa qualità dei prodotti. Ecco allora che moltissimi automobilisti fanno un passo falso montando dei fari di produzione cinese, che presto si guasteranno, o faranno impazzire il check control dell’auto, o si deterioreranno per l’utilizzo.

Xenovision ha scelto per tradizione di non competere nell’arena al ribasso del low-cost, preferendo i kit Xenon di produzione coreana. Da qui arrivano i kit Xenon DiamondSTAR, DiamondPLUS e DiamondMOTO. La linea Korea, che monta fari Philips, garantisce l’eccellenza assoluta sul piano della compatibilità, della durata, dell’affidabilità. Abbiamo visto in precedenza quanto siano importanti i dettagli nella scelta di un kit Xenon: i kit della linea Korea sono sviluppati proprio secondo questa filosofia, e sono consigliati per auto di produzione recente ed auto di lusso: Ferrari, Porsche, Lamborghini.

I kit della linea Korea sono disponibili a partire da € 249: un investimento davvero accessibile che va al 100% nella qualità dei prodotti.


C’è vino e vino, c’è Xenon e Xenon – 25 criteri fondamentali per valutare la qualità di una centralina Xenon

25 criteri per valutare la qualità della centralina di un kit xenon

Qualche giorno fa abbiamo detto che un kit Xenon, così come un vino, deve essere giudicato in base ad una gamma molto ampia di fattori. La volta scorsa abbiamo preso in esame la qualità delle lampade. Oggi vediamo invece i 25 fattori che identificano una centralina di kit Xenon di qualità (come quelle di Xenovision):

1) la durezza della lega metallica utilizzata per la fusione della centralina;
2) la resistenza della lega a fenomeni di deformazione dovuti alla dilatazione termica;
3) la capacità di isolamento elettrico del rivestimento esterno;
4) la presenza di uno strato conduttore per la schermatura elettromagnetica;
5) la capacità della scocca di assorbire i campi elettromagnetici generati dalla centralina stessa e di scaricarli in massa;
6) la levigatura finale, che garantisce l’assenza di schegge o parti non lavorato che potrebbero ledere i cavi ad alta tensione;
7) la resistenza alla pressione, agli urti, alle cadute, alla torsione della scocca;
8) la resistenza del cavo ad alta tensione a graffi ed alte temperature;
9) la levigatura della corona incanala-cavo alta tensione e la sua capacità di non logorare il cavo stesso;
10) la resistenza agli spruzzi, all’umidità, alle condizioni avverse;
11) la resistenza ad urti, vibrazioni, scossoni;
12) la resistenza ai rapidi sbalzi di temperatura;
13) la capacità di assorbire senza danni i disturbi che viaggiano sull’impianto elettrico dell’auto;
14) la capacità di assorbire i disturbi generati dalla stessa centralina senza diramarli sul resto dell’impianto elettrico dell’auto;
15) la qualità dello starter e dei condensatori;
16) la qualità del chip di gestione della centralina;
17) la qualità dei sensori dei valori elettrici e la loro capacità di mantenere risultati accurati all’aumentare delle temperature;
18) la reattività del sistema di gestione della centralina ai valori elettrici riportati dai sensori;
19) la funzione di auto-disattivazione della centralina su allarme: termico, corto-circuito, sovralimentazione, sottoalimentazione, mancato innesco lampada, assenza lampada, danni ai cablaggi alta tensione;
20) l’essere immune a danni dovuti a tentativi di alimentazione a polarità invertita;
21) l’efficienza elettrica – ovvero la capacità di dare prestazioni maggiori a parità di consumi;
22) la capacità di mantenere una tensione d’uscita omogenea nonostante disomogeneità nella tensione di entrata;
23) i tempi di accensione a freddo e a caldo;
24) la capacità del materiale isolante interno alla centralina di mantenere l’elasticità nel tempo, a dispetto delle elevate temperature a cui viene a contatto;
25) la sezione dei cavi e qualità di componenti elettriche generiche utilizzate al suo interno.

I kit Xenovision garantiscono la massima qualità sotto tutti questi aspetti, confermando che un kit Xenon è molto più della luce che produce.

Inoltre tutti i kit Xenovision sono omologati con uno o più tra i seguenti certificati: TUV, ISO, CE, E-MARK, ovvero i più rigorosi in Europa.


C’è vino e vino, c’è Xenon e Xenon – 10 criteri fondamentali per valutare la qualità di una lampada Xenon

10 criteri per capire la qualità di una lampada Xenon

Tutti sappiamo distinguere tra un vino di qualità ed un vinaccio in cartone: sembrano uguali, ma hanno un sapore ben diverso. Allo stesso modo è possibile distinguere tra kit Xenon di qualità e kit Xenon di livello inferiore: entrambi illuminano, ma le somiglianze si fermano qui. I kit Xenon di Xenovision offrono una qualità che va molto oltre la semplice luce prodotta.

Ecco quindi 10 di criteri in base ai quali giudicare la qualità di un kit Xenon (cominciamo con le lampade, a breve parleremo anche delle centraline):

1) la qualità e la densità del gas Xenon utilizzato all’interno delle lampade;
2) la capacità isolante e la flessibilità del cavo di alta tensione che alimenta la lampada;
3) la mescola delle plastiche utilizzata per gli innesti ad alta tensione;
4) la capacità degli innesti ad alta tensione di rimanere flessibili anche a basse temperature e di non allentarsi invece ad alte temperature;
5) la durata nel tempo dei gommini che sigillano gli innesti ad alta tensione;
6) la centratura del bulbo Xenon;
7) la composizione del quarzo della lampada;
8 ) la capacità filtrante ai raggi UV del quarzo della lampada;
9) la qualità e durata nel tempo;
10) l’omogeneità delle prestazioni al variare della temperatura e dell’umidità esterna.

Sono quindi numerosi i fattori di qualità di una lampada che non si possono giudicare “a prima vista”, e che nascondono spesso il segreto dei kit low cost.

Oggi abbiamo visto cosa rende speciale una lampada. Tra qualche giorno prenderemo in esame le centraline.


Le recensioni dai clienti di Xenovision: Kit DiamondSTAR 6000K su Volvo C70.

Inauguriamo con questo post una nuova rubrica di Xenovisionblog.com: quella delle recensioni dei prodotti di Xenovision inviateci dai clienti.

Salve, c’è già la mia recensione sul sito, ma ve la rimando.

Ciao a tutti, ho preso Il kit DiamondSTAR 6000k per la mia volvo C70.
Il risultato è ottimo!!! Non c’è paragone con le normali lampadine!
Il montaggio è facilissimo e velocissimo (ci ho messo 30 min.).
E comunque per qualsiasi problema l’assistenza è ottima.
Un saluto….Marco

grazie!

Ed ecco il kit di Marco montato e funzionante:

Kit Xenon DiamondSTAR 6000k su Volvo C70

Se avete acquistato un prodotto Xenovision e volete recensirlo potete farlo direttamente sullo store xenovision.it oppure mandarci la vostra recensione su assistenza@xenovision.it.


Kit Xenon DiamondSTAR di Xenovision: un kit Xenon di qualità, ad alta compatibilità

Kit Xenon DiamondSTAR di Xenovision: un kit Xenon di qualità, ad alta compatibilità

Alcuni di noi hanno automobili piuttosto anzianotte, altri invece hanno bolidi di ultima generazione. In mezzo, ci sono tanti di noi che possiedono automobili di fascia medio-alta – di produzione più o meno recente – che vogliono dotarsi di un impianto xenon dall’affidabilità e dalla qualità massima, che non abbia nulla da invidiare ai kit xenon più costosi. Per queste automobili è pensato il kit DiamondSTAR Korea di Xenovision, che garantisce una grande qualità (ma parlando di prodotti Xenovision non dovremmo neppure precisarlo) ed un’alta compatibilità per un grande numero di marche e modelli.

Il kit DiamondSTAR Korea è infatti compatibile con tutti i check control più evoluti e con la stragrande maggioranza dei modelli di automobili

Forte della tecnologia coreana – leader nel settore – il kit Xenon DiamondSTAR Korea permette di montare la luce Xenon sulla propria automobile CANBUS  a prezzi nettamente più convenienti rispetto ai fari xenon di serie (tra l’altro non previsti su tutte le auto), con una compatibilità senza paragoni senza sfarfallii o altri effetti indesiderati.

AGGIORNAMENTO ARTICOLO Gennaio 2010:
Il kit DiamondSTAR KOREA si è evoluto, con una centralina nera e un firmware aggiornato per la compatibilità con i modelli di auto più recenti (perfino la temutissima Golf VI lo riconosce al primo colpo!)

Potete acquistare subito il kit DiamondSTAR Korea sull’online store di Xenovision.