Articoli

Video comparazione delle temperature colore dei fari xenon: luce xenon da 4300k a 12000k

Meglio lo xenon 6000k o lo xenon 8000k?

È questa una delle domande più ricorrenti tra chi deve acquistare un kit xenon. Il colore dei fari xenon si misura in Kelvin quindi dovrete decidere quale “gradazione” Kelvin vorrete avere sui fanali della vostra automobile (pssst: abbiamo già realizzato un articolo su come scegliere il colore dei fari xenon!). Le scelte vanno dal bianco 4300k al violetto 12000k, passando per il gettonatissimo bianco puro xenon 6000k.

Abbiamo realizzato per voi un video comparativo tra le gradazioni colore più comuni sui fari xenon aftermarket proprio per aiutarvi nella scelta. Il video mostra, nell’ordine

– una BMW con fari xenon a 4300k (che nel video sembrano avere una luce più fredda che dal vivo)
– una TOYOTA con fari xenon 5000k che emettono una luce più bianca dei fari montati sulla BMW
– una HONDA con xenon 6000k: i fari xenon 6000k sono di un colore bianco purissimo
– una bella GOLF con fari xenon 8000k che hanno una luce già molto più azzurrina
– una FORD con fari 12000k con una luce violetta davvero bella!

Se non vedi il video sulla temperatura colore dei fari xenon vai sulla pagina YouTube.


Video introduzione ai fari xenon: cosa sono e quali sono i vantaggi

Cosa sono i fari xenon?
Quali sono i vantaggi dell’illuminazione xenon per auto?

Per fare un pò di chiarezza sui fari xenon abbiamo realizzato una video introduzione (puoi vederla qui sotto oppure su YouTube) sul funzionamento dei fari xenon e sui principali vantaggi di un kit xenon sulla vostra auto (canbus e normali) o moto.

Su questo blog troverete tutti i dettagli tecnici dei fari xenon, ma in questa calda settimana di agosto, abbiamo pensato fosse meglio realizzare un breve video per spiegare perché noi tutti amiamo i fari xenon!


La guida per i fari xenon va in vacanza, ma in arrivo ci sono VIDEO esclusivi sui kit xenon per tutti i lettori del blog

La redazione di Xenovision Blog, la prima guida sui fari xenon in Italia con approfondimenti sui kit xenon per auto e per moto, sulle lampade xenon HID e sull’installazione fai da te dei fari xenon, si prende una vacanza.

Anche il nostro negozio online di fari xenon – Xenovision.it interromperà l’attività a partire da oggi, per riprendere dopo ferragosto.

Continueremo a tenere compagnia a tutte le persone ancora in città, in attesa di partire o già tornate dalle ferie con alcuni esclusivi video sui fari xenon, che troverete online a partire dalla prossima settimana sulla nostra pagina youtube e anche su questo blog. Insomma, andiamo in vacanza ma non vi lasceremo soli.

Vi auguriamo una luminosa estate ad almeno 6000k e vi sottoponiamo un quesito: che tipo di bianco è quello dei denti di Megan Fox (foto qui sotto)?

I denti di Megan Fox sono un bianco 6000k?

Che dite: 6000k o 8000k?


Fari xenon e check control: cosa significa un kit xenon compatibile con la vostra automobile (o moto)

Scegliere un kit di fari xenon compatibile con la vostra auto (o motocicletta) può essere un vero rompicapo: dovrete districarvi tra check control, canbus, chip CMOS, resistenze e altre amenità…

Vi abbiamo già spiegato come funzionano i fari allo xenon e vi abbiamo detto che i kit xenon di Xenovision sono compatibili con la Golf V (una delle macchine più intolleranti per quanto riguarda i kit xenon aftermarket).

Ora approfondiamo il discorso sui check control dei kit xenon: cos’è un check control? Perché quando comprate un kit xenon dovete sapere che tipo di check control ha la vostra auto? Ma soprattutto: quale kit xenon comprare per essere sicuri che una volta montato tutto funzioni?

Il check control (detto anche canbus) è un sistema elettronico che tiene sotto controllo l’auto alla ricerca di guasti. Se viene rilevata un’anomalia, il check control la segnala sul cruscotto. In alcuni casi, se il check control rileva un corpo estraneo sul faro come ad esempio un kit xenon, alla spia di errore si accompagneranno malfunzionamenti molto fastidiosi come sfarfallii dei fari, effetto luce stroboscopica su uno o entrambi i fari o perfino il totale spegnimento di un faro. Questi sintomi indicano un’incompatibilità del kit di fari xenon che avete montato.

kit fari xenon compatibile con la Volkswagen Golf V

In base al tipo di tecnologia presente sulla vostra auto, ecco come scegliere un kit xenon compatibile:

check control assente – quasi tutte le utilitarie in circolazione e le auto antecedenti al 1995, tutte le moto e gli scooter: scegliete il kit xenon DiamondBASE;

check control base – alcune berline e auto ammiraglie montavano i primi check control molto essenziali: scegliete il kit xenon DiamondBASE (che è migliore dei kit xenon standard a basso costo e sarà perfettamente compatibile);

check control evoluti – le moderne automobili tedesche come la Volkswagen Golf V, le Audi, Mercedes e BMW hanno un check control molto sensibile: vi servirà un kit xenon DiamondSTAR che s’interfaccia tramite chip CMOS direttamente con il sistema canbus;

check control iper-evoluti – le ammiraglie di fascia alta e le ultimissime berline ipercostose. Per queste raffinate signore occorre un impianto fari xenon d’eccellenza come il kit xenon DiamondPLUS, unico in Italia, abile seduttore di check control.

L’importante in ogni caso è acquistare un kit xenon di ottima qualità costruttiva, robustezza dei componenti ed elevata durata nel tempo. Diffidate di chi vi propone soluzioni di ripiego, improvvisando rimedi con resistenze e condensatori. Non servono a nulla nemmeno i kit xenon a 42Watt o a 55Watt: potrebbero addirittura causare danni per i forti campi elettromagnetici generati.

Piuttosto rivolgetevi ad un negozio di veri professionisti dei fari xenon: avrete un kit xenon perfettamente funzionante da subito, in pieno feeling con la vostra auto.

» Consulta ora la lista di compatibilità dei kit di fari xenon di Xenovision.it


Lampade xenon: quanto consumano e quanto scaldano (suggerimento: meno delle alogene)

lampade xenon: consumano meno (35kw) e scaldano menoCapisco che vi siete innamorati dei fari Xenon per la vostra auto o moto – ne avete motivo – ma vorrete pure sapere quanto consuma e quanto scalda un kit Xenon, per farvi due conti. Insomma, vi ricordo che i fari Xenon emettono una luce 3 volte più forte di quella delle alogene.

Consumeranno di più, quindi? Sorpresa: no.

I fari Xenon, infatti, funzionano in modo diverso dalle lampade alogene: una scarica elettrica fortissima accende il gas al loro interno – lo Xenon, appunto – che poi richiede poca corrente per restare acceso. Per parlare in cifre: le lampade alogene della vostra auto consumano 55 W, i fari Xenon consumano 35 W. Poi dite che non sono un sogno.

Questo minor consumo fa sì che i le lampade Xenon scaldino anche meno delle normali lampade alogene.

Potete acquistare fari Xenon per auto e per moto online su xenovision.it.


Fari xenon sul T-Max: 5 buoni motivi per montare il kit xenon sullo scooterone Yamaha

Fari T-Max 500 Yamaha Il T -Max 500 Yamaha è uno degli scooteroni più cool e più adatti al tuning. La Yamaha stessa ne offre tre versioni – T-Max / ABS, Black Max e Night Max (nuovo 2007) – di cui due in edizione limitata personalizzabile. Un elemento che non può mancare su un T-Max personalizzato sono i fari allo xenon. Ecco 5 buoni motivi per montare un kit xenon sul T-Max:

5. I fari del T-Max sono montati sullo chassis in una posizione piuttosto bassa: con il kit xenon potrete beneficiare al massimo della migliore illuminazione dei fari xenon (anche nel caso dei fari xenon per moto!).

4. Montare i fari allo xenon sul T-Max è un’operazione piuttosto facile e comunque, essendo una delle moto – ops, scooter – più modificate, non sarà difficile trovare un meccanico che li monti per voi!

3. Le lampadine xenon durano di più dei fari alogeni montati di serie sul T-Max.

2. Se decidete di montare il doppio faro xenon, con l’occasione potete attivare il secondo faro anabbagliante che è disattivato di default in Italia (ma la modifica elettrica è banale).

1. Il T-Max è in assoluto lo scooter che meglio si presta ad operazioni di tuning con componenti aftermarket, ed il doppio faro allo Xenon è uno spettacolo assoluto!

Vi siete convinti a montare il kit xenon sul T-Max?
Trovate kit xenon compatibili con T-Max su Xenovision.it, dove troverete anche la lista completa delle compatibilità dei kit xenon per moto.

Fari accesi, in piega sul T-Max Yamaha


Fari xenon di serie sui nuovi modelli: ultime news dal mondo xenon per auto

A conferma che l’illuminazione xenon è più efficiente – sia in termini di consumo sia in termini di visuale stradale – delle normali lampade alogene, quasi tutte le case automobilistiche stanno offrendo i fari allo xenon di serie sui nuovi modelli. Inoltre alcune case automobilistiche più all’avanguardia, come Saab, offrono kit xenon ad altissimo contenuto tecnologico. Vediamo dunque quali sono le ultime news dal mondo dei fari xenon per auto.

Il nuovo modello della G37 Coupe della Infiniti, il brand di lusso di Nissan, rivaleggia per prestazioni e dotazioni con la BMW 335i Coupe. Il look è molto sportivo ed è reso ancora più aggressivo dai gruppi ottici anteriori, dotati ovviamente di fari allo xenon di serie.

Fari xenon di serie sulla sportivissima Infiniti G37 Coupe

Configurazione con fari bi-xenon di serie sulla nuova Cadillac BLS Wagon: l’allestimento Sport Luxury avrà motorizzazioni potenti e un impianto di illuminazione allo xenon.

Il nuovo SUV Mazda CX-7 verrà venduto in Italia in un’unica configurazione con tutto di serie: tra le chicche tecnologiche i fari allo xenon con sensore luce, oltre al prezioso impianto Bose Sound System sviluppato ad hoc per lo Sport Utility Vehicle della casa giapponese.

Fari xenon ad alta tecnologia sulla nuova gamma Saab 9-3: tra gli optional dei nuovi modelli ci sono infatti i fari bi-xenon girevoli che migliorano la visuale della strada. Questi esclusivo kit xenon è infatti collegato allo sterzo, che in base all’arco di sterzata fa ruotare i fanali fino ad un massimo di 15 gradi mentre si percorre la curva.

fari xenon alta tecnologia sulla Saab 9-3


Fari Bi-Xenon e Quad-Xenon: alla scoperta di una nuova potenza luminosa dei kit Xenon

Sino ad oggi abbiamo parlato di fari allo Xenon, ma è il caso di approfondire un po’ la materia introducendo due altre tipologie: ifari Bi-Xenon e i fari Quad-Xenon. Cosa sono?

Parliamo di fari Bi-Xenon quando sia i fari anabbaglianti che quelli abbaglianti sono allo Xenon. I fari Bi-Xenon di Xenovision sono basati su di un’elettrocalamita che sposta il faro sul suo asse, permettendo in questo modo di passare rapidamente dall’anabbagliante all’abbagliante. Il vantaggio è che in questi fari Bi-Xenon non ci sono parti meccaniche in movimento – che sarebbero soggette all’usura – ma solo l’elettrocalamita. La sola parte in movimento di questi fari Xenon è testata per resistere a 2 milioni di spostamenti (!!!). Questi fari Bi-Xenon ve li consiglio se la vostra auto è una Grande Punto o una Nuova Cinquecento. Potete acquistare kit Bi-Xenon di alta qualità online su Xenovision.it.

E i fari Quad Xenon? Ancora meglio: in questo caso sia i fari anabbaglianti che quelli abbaglianti sono Xenon, ma – udite udite – potete accenderli contemporaneamente! Immaginate che luce esagerata sprigionano due fari Xenon raddoppiati: per un kit Quad-Xenon 6000k parliamo di una potenza luminosa di 14.000 Lumen, ovvero circa dieci volte la luce emessa dalle normali lampade alogene.

Questo “miracolo” è possibile grazie a delle lampade Xenon a doppio bulbo, ognuna delle quali è controllata da una centralina ballast dedicata (nei kit Xenon normali una sola ballast controlla entrambi i fari). I fari Quad Xenon sono alimentati direttamente dalla batteria dell’auto, quindi li raccomando per batterie di almeno 60A.
Potete acquistare kit Quad Xenon 6000k e 8000k su Xenovision.it

Forse vi può interessare anche:
>>Compatibilità dei fari Xenon: come scegliere un kit Xenon che va d’accordo con la vostra auto (anche con la Golf V)
>>Montaggio kit xenon su fari lenticolari o a parabola: la differenza tra innesti H7 e H7R
>>Scegliere il colore dei fari: a qualcuno piace freddo


Compatibilità dei fari Xenon: come scegliere un kit Xenon che va d’accordo con la vostra auto (anche con la Golf V)

Fari Xenon compatibili con auto Volkswagen su Xenovision.itFari Xenon compatibili con auto BMW su Xenovision.itFari Xenon compatibili con auto Fiat su Xenovision.it

Quando si parla di fari Xenon è importante essere certi che siano compatibili con l’auto su cui li installerete. Il motivo è semplice: le automobili – specialmente quelle più recenti e tecnologiche – hanno un sistema cosiddetto di “Check Control”, che serve a rilevare eventuali guasti ed anomalie.

Quando installate un kit Xenon sulla vostra auto, il Check Control può individuare i fari Xenon come un elemento estraneo e segnalare il problema con l’accensione di una spia sul cruscotto. Fastidioso, no?

Per fortuna a tutto c’è rimedio: i kit Xenon digitali di migliore qualità, come quelli di Xenovision, sono in grado di “comunicare” con il computer di bordo attraverso il sistema Can-Bus, grazie ad un proprio firmware CMOS. In questo modo il Check Control riconosce e accetta i fari Xenon senza problemi. Il funzionamento di questi kit Xenon è simile a quello di una periferica Plug ‘n Play per il computer.

Attenzione, però, alle compatibilità dei fari Xenon che comprerete: ogni tipo di kit Xenon ha infatti livelli di compatibilità diversi. A seconda della fascia di prezzo, i kit Xenon sono compatibili con un numero crescente di automobili.

Ad esempio, i kit Xenon di Xenovision si dividono in tre fasce: Diamond Base, Diamond Star e Diamond Plus, in ordine crescente di compatibilità. Per fare qualche esempio: se la vostra auto è una BMW di prima del 2000, il kit Base andrà benissimo, ma se si tratta di una BMW del 2006 o del 2007 vi servirà un kit Plus.

Il kit Xenon Diamond Plus sarà indispensabile se la vostra auto è una Volkswagen Golf V, in assoluto la più “attenta”. Questi kit Xenon di fascia alta sono infatti in grado di interfacciarsi anche con la temibile Golf V, facendosi subito riconoscere. Se volete montare fari xenon sulla Golf V, dovete acquistare i fari Xenon DiamondPLUS con attacco H7.

Ovviamente, evitate di acquistare kit Xenon che non siano di alta qualità: non essendo in grado di interfacciarsi con la vostra auto, vi darebbero solo problemi. I fari Xenon di Xenovision vi garantiscono un funzionamento liscio come l’olio.

Consulta ora la lista di compatibilità dei kit Xenon di Xenovision.it, e scopri qual è il più adatto alla tua auto.


Fari lenticolari o a parabola: qual è la differenza tra kit xenon con innesti H7 e H7R

I fari xenon possono essere montati praticamente sulla totalità delle automobili in commercio. Dopo aver scelto la giusta temperatura colore dei fari xenon, prima di andare a comprare un kit xenon hid, se avete lampade H7 dovrete informarvi sul tipo di fari della vostra automobile, che possono essere lenticolari o a parabola.

Nei fari lenticolari il fascio luminoso passa attraverso una lente che regola l’ampiezza e l’asimmetria dell’illuminazione stradale.

.Faro lenticolare - come funziona

Nei fari a parabola invece la luce viene riflessa dalla struttura parabolica del fanale per essere indirizzata sulla strada.

Faro a parabola - come funziona

Nei fari a parabola può capitare che la luce della lampada xenon, che è fino a 5 volte più potente rispetto all’alogena, venga riflessa in direzioni che danno fastidio alle auto provenienti in senso contrario. Se con una lampada alogena questo “riverbero” è trascurabile, con una potente lampada xenon diventa fastidioso per chi guida in senso contrario.

Per i fari a PARABOLA, consigliamo di istallare lampade Xenovision H7-R. Queste lampade hanno una placca metallica che blocca sufficientemente i riverberi, in modo da ridurre drasticamente il fastidio arrecato.
Per chi non fosse interessato a questa peculiarità, vanno bene invece le lampade Xenovision H7, che riversano il 100% della luce su strada,con una resa di un 5%-10% più efficiente rispetto alle lampadeH7-R

Per i fari LENTICOLARI, consigliamo l’opposto, ovvero di istallare lampade Xenovision H7, perchè la lente già presente sul faro blocca sufficientemente i riverberi.
Per chi non sapesse qual’è il suo tipo di faro, suggeriamo di montare le lampade H7-R – che vanno bene su entrambi i tipi di fari – lenticolari e a parabola.


Fari Xenon per la moto: quando la luce dei kit Xenon viaggia su due ruote

Se una macchina con fari Xenon fa impressione, immaginatevi una moto. Installare fari Xenon su una moto non è molto diverso da installarli su una macchina. Ad essere precisi, è anche più facile: le moto (e gli scooter) non hanno infatti il Check-control, quel sistema che verifica tutte le componenti installate sulla macchina (inclusi i fari Xenon).

Non essendo dotate di check-control, le moto permettono di montare fari Xenon di tipo Base, più economici. I fari Xenon per la moto sono quindi le stesse lampade Xenon che montate sulle automobili, ma il kit Xenon per la moto include una sola lampada ed una sola centralina ballast. Ovviamente, la luminosità è dimezzata rispetto ad un kit Xenon per auto.

Fari Xenon per moto 6000 k su xenovision.it

Anche i fari Xenon per moto possono avere diverse temperature di colore: per gli amanti del bianco che più bianco non si può, la scelta immediata è  comprare un kit Xenon 6000k, colore bianco puro e ben 3020 lumen (una luce pazzesca). Andando verso tinte più “azzurrine”, potete montare sulla vostra moto dei fari Xenon da 8000K o, ancora più freddi, dei fari da 10000K, che emettono rispettivamente 2860 e 2720 Lumen. Questi valori sono un’esclusiva di Xenovision, che vanta una maggiore luminosità del 5-8% rispetto alla concorrenza.

I fari Xenon per le motociclette sono montati di serie sulle BMW K 1200 LT e K 1200 GT (fonte: motoblog), per tutti gli altri è comunque possibile montare fari Xenon aftermarket.

Fari Xenon BMW 1200

Infine, ricordate che i kit Xenon per moto possono essere montati su una varietà di veicoli:
– moto;
– scooter;
– t-max;
– burgman;
– quad;
– moto d’acqua;
– motoslitte.


Fari Xenon 6000k: lo xenon migliore per chi vuole il bianco puro sui fari della propria automobile

Abbiamo già postato per spiegare come scegliere il colore dei fari xenon.

Tuttavia è opportuno fare ulteriore chiarezza sull’effetto che i fari allo xenon di diverse temperature colore – misurate in Kelvin – fanno sulla vostra automobile.

Per avere un’idea della temperatura colore dei fari xenon possiamo fare una parallelo con la luce solare. La luce solare a mezzogiorno è circa 6000k. Il colore del cielo limpido già vira sull’azzurro a circa 7000k. Il cielo lievemente velato è 8000k e il cielo azzurro senza sole diretto è tra 10000k e 12000k.

fari xenon - gradazioni di colore

Chi vuole un’illuminazione di colore bianco puro potrà scegliere su Xenovision il Kit Xenon Diamond BASE 6000k, per i più esigenti ci sono i kit xenon Diamond STAR e Diamond PLUS. L’effetto stradale è quello di una luce perfettamente bianca, senza perdita di colore nel tempo, certificata per una durata di oltre 3500 ore (4500 per i kit diamond star e diamond plus).

fari xenon 6000k su BMW

Alcune persone ritengono la luce xenon a 6000k troppo fredda, lievemente tendente all’azzurro. In realtà il bianco puro della luce solare è proprio quello a 6000k: infatti su questo tipo di fari non c’è nessun filtro azzurro.

Su molte auto di fascia alta con fari xenon di serie sono montate lampade a 6000k: ad esempio sulla AUDI R8, supercar da oltre 100.000 €!!!

fari xenon 6000k di serie su AUDI R8


Scegliere il colore dei fari Xenon: a qualcuno piace freddo.

I fari Xenon non sono tutti uguali. Quando scegliete un kit Xenon, infatti, dovreste prestare attenzione anche al colore della luce che ne risulterà. Già, perché i fari allo Xenon non hanno tutti la stessa temperatura di colore, ma possono avere diverse gradazioni, dalle più calde alle più fredde.

Insomma, acquistare un kit Xenon è una scelta che richiede stile, così come scegliere la camicia giusta. Serve gusto, e senso del colore.

Allora, prima che vi lanciate a comprare il vostro kit Xenon da xenovision.it, facciamo un po’ di chiarezza su cosa si intende per temperatura di colore.

La temperatura di colore della luce viene misurata in Kelvin. Attenzione: questa misura non indica la luminosità delle lampade Xenon, ma solamente il colore, più o meno caldo, della luce stessa. Un valore in Kelvin più alto indica una colore più freddo (blu).

Scegliere il colore dei fari Xenon dalla gamma delle temperature

Valori di circa 1700-2000 K indicano una tonalità rossa accesa, quella ad esempio della fiamma. Le lampade ad incandescenza, invece, si posizionano sui 2800 K. La luce lunare corrisponde a 4100 K, mentre la luce diurna è tra i 5000 e i 6000 K.

fari xenon 8000k e fari xenon 6000k

E i fari Xenon? La scelta è ampia: i kit Xenon di xenovision.it vanno dai 3500 ai 14000 K. Questo vuol dire passare da una giallo dorato (3500 K) al viola/fucsia (14000 K). Potete anche scegliere fari Xenon di un bianco purissimo (6000 K – kit diamond base), bianco azzurrato (8000 K – kit diamond base), blu (10000 K – kit diamond base), blu violaceo (12000 K). Insomma, ce n’è per tutti i gusti.

Esempi di colore dei fari Xenon in vendita su xenovision.it

Ancora una volta, scegliete kit Xenon di qualità: i kit scadenti, infatti, tenderanno a perdere colore nel tempo. I kit Pro HID di xenovision.it, invece, garantiscono un’ottima tenuta anche a distanza di anni. Così evitate di fare figuracce in strada.

Un’ultima indicazione: a parità di potenza, i fari Xenon con temperature più basse (tendenti quindi al giallo) sembreranno avere una maggiore luminosità rispetto ai fari Xenon con temperature più alte (tendenti al blu).


Si dice “fari allo Xeno” o “fari allo Xenon”?

Piccolo dilemma: si dice “fari allo Xeno” o “fari allo Xenon“? Sicuramente avete sentito usare entrambi i termini. Qualcuno dirà che Xenon è il solito inglesismo. Non è così: si tratta del termine greco, che vuol dire “straniero”. “Xeno” è solo il nome italiano di questo gas. L’italianizzazione fa perdere la N finale (cosa che non accade invece col Neon o col Radon).

Insomma: se volete usare l’esatto termine italiano, parlate di “Xeno“, ma sappiate che usando il termine “Xenon” non state sbagliando.

Qualunque dizione preferiate, potete acquistare i migliori fari allo Xenon – o allo Xeno – su xenovision.it.


Cos’è il gas Xenon e come funzionano i fari allo Xenon (Pro Hid Systems)

I fari allo Xenon piacciono a tutti, d’accordo. Ma come funzionano? E soprattutto: cos’è questo benedetto Xenon?

Lo Xenon è un gas nobile, come il Neon, l’Elio, l’Argon, il Kripton e il Radon.

La scoperta dello Xenon risale al 1898, e da allora questo gas è stato utilizzato per diversi scopi, ma il suo impiego più comune è nei dispositivi ad emissione di luce.

I suoi utilizzi includono flash fotografici, lampade mediche, addirittura le proiezioni nel cinema IMAX, ma soprattutto questo gas viene impiegato nei fari Xenon, ovvero nei nostri amati kit HID (High Intensity Discharge). Il funzionamento è semplice: le lampade HID fanno passare una scarica elettrica ad alta intensità attraverso un gas (nel nostro caso lo Xenon), accendendolo e producendo una luce molto intensa. La differenza con i fari normali si vede, eccome.

Il bello dei fari allo Xenon è che non solo emettono una luce più forte e mantengono più vivi i colori degli oggetti illuminati, ma – una volta innescata la reazione – usano poca elettricità per tenere “acceso” il gas. Quello che serve è la scarica iniziale ad alta intensità (da qui il nome HID): per questo i kit Xenon comprendono una centralina di trasformazione, chiamata ballast.

Il ballast è il vero cuore dell’impianto Xenon: immaginate che questo super-trasformatore ha il compito di portare la normale corrente della vostra batteria (12V) a ben 25.000 Volt. Questa è infatti l’intensità richiesta al momento dell’accensione.

Ovviamente con un voltaggio così alto è indispensabile che il ballast sia di fattura e qualità eccellenti, per la nostra sicurezza e per quella dell’automobile. Bisognerebbe scegliere sempre kit Xenon affidabili, sicuri e longevi, come i kit Pro HID (Professional High Intensity Discharge), di Xenovision.

Diversamente dai kit low-end, inaffidabili e decisamente imprevedibili, i kit Pro HID sono adatti ad installatori professionisti ed utilizzatori esigenti.

Su xenovision.it trovate ulteriori dettagli sul funzionamento e la scelta dei fari allo Xenon.